Dimensioni non proprio grandi? Ecco come fare sesso soddisfacente!

Dimensioni non proprio grandi? Ecco come fare sesso soddisfacente!

Le dimensioni del pene sono una delle angosce più ricorrenti tra gli uomini.

Inizia durante l’adolescenza, raggiunge il suo picco nella sindrome da spogliatoio, quando i maschi nudi si osservano (di soppiatto) a vicenda e si ripercuote sulla vita sessuale da adulti, causando, in casi più gravi problemi legati all’erezione.

Eppure, al meno in questo caso, la realtà è meglio di come la si rappresenta e la maggior parte del genere maschile rientra nella norma che – stando a un enorme studio britannico pubblicato su Bju International – per i caucasici oscilla tra i 9,15 centimetri a riposo e i 13,12 in erezione.

Per quanto riguarda la circonferenza, invece, la media a riposo è di 9,31 centimetri, mentre eretto di 11,66.

Vi sembra poco?

La causa è da ricercare nella diffusione della pornografia online che ha stravolto i termini di paragone.

Piccolo pene, grande amatore

Appurato che la maggior parte degli uomini convinti di aver il pene piccolo in realtà è perfettamente nella norma, il modo più efficace per sopperire alle dimensioni ridotte è dedicare ampio spazio ai preliminari prima della penetrazione vera e propria.

Anzitutto perché, come ricorda la sessuologa Anna Gualerzi, il primo organo del sesso è il cervello e stimolare le zone erogene di una donna è il miglior modo per predisporla all’orgasmo.

In secondo luogo perché il climax del piacere femminile ha ben poco a che fare con le dimensioni dell’organo maschile e la dimostrazione è la masturbazione, dove una semplice stimolazione manuale è in grado di portarle a raggiungere il picco del piacere.

La spiegazione va ricercata nel clitoride, l’organo dell’orgasmo femminile.

Tradotto: gli uomini poco dotati possono rivelarsi amanti migliori di quelli baciati da Mamma Natura.

“Più che un pene dalle grandi dimensioni – spiega la dottoressa Gualerzi – le donne hanno bisogno di uomini con un grande cervello”.

Sesso con pene piccolo: posizioni per l’orgasmo

A proposito di posizioni, il Kamasutra offre diversi spunti per ottimizzare le dimensioni ridotte del pene.

Prima tra tutte la pecorina e tutte le sue varianti di sesso da dietro, poi la cavalcata normanna (l’uomo è supino e la donna a cavalcioni su di lui gli da’ la schiena), il cucchiaio e l’intramontabile missionario.

Adatte anche la farfalla e l’aratro.

Insomma, basta un po’ di fantasia, magari qualche sex toys e il pene piccolo diventa un dettaglio irrilevante.

XXXXXXXX

Related Posts

Fantasie trasgressive femminili: ecco quali sono

Fantasie trasgressive femminili: ecco quali sono